Cuscino e lettino da viaggio, ecco come far dormire i bimbi in vacanza

5/8/2019
Icon Clock 2
minuti

Vivere le vacanze e l’emozione del viaggio attraverso gli occhi dei propri figli è meraviglioso. Ricominciare con le notti in bianco a causa dell’eccitazione e del cambiamento della routine, un po’ meno! È infatti piuttosto comune per neonati e bambini perdere il sonno in vacanza. Vediamo come migliorare la situazione e riuscire a dormire in ferie!

1 – Essere lontani da casa rende i pisolini difficili

Alcuni neonati e bambini piccoli trovano difficile fare il pisolino quando si trovano in un posto sconosciuto. In generale non è un grosso problema se il tuo bambino salta un pisolino ogni tanto. Ma è importante che non diventi un’abitudine. Ma se il temperamento di tuo figlio è tale che ogni pisolino mancato lo rende irritabile e stanco, considera prioritario ritagliarti del tempo per farlo dormire o anche solo accoccolare con te in una stanza tranquilla della casa.

2 – La notte è difficile farlo addormentare

Per i bambini che hanno difficoltà ad addormentarsi in un ambiente sconosciuto, è possibile portare con sé un set di lenzuola non lavate dal letto del bambino, un pigiama già indossato, il cuscino e il peluche preferiti, in modo che il lettino da viaggio sembri e profumi come quello di casa. Un’app per il rumore bianco o una ventola possono aiutare a bloccare i suoni non familiari.

3 – Il bimbo continua a svegliarsi all’alba, nonostante si sia andati a letto tardi

Questo è un chiaro un segno di stanchezza eccessiva. Per evitare che questo succeda, cercare di mettere a letto il bimbo ai primi segni di stanchezza. Tieni d’occhio anche il tuo itinerario. Fare tardi con un gruppo di amici o con la famiglia è allettante, ma non ne vale la pena se poi si finisce esausti, con un bambino irritabile al seguito.

4 – State passando le vacanze a diversi fusi orari di distanza da casa e il sonno del bimbo è complicato

L’importante in queste situazione è che tutta la famiglia passi al fuso orario locale non appena si arrivi. Per quanto possa essere complesso anche per gli adulti, è meglio non lasciare che bambini dormano fino a tardi al mattino. Far svegliare per alcuni giorni tutta la famiglia all’alba aiuterà a mettersi in pari con i ritmi di luce e buio locali.

Scopri di più su: