Insonnia nei bambini di 3 ai 12 anni: ecco come combatterla

1/2/2017
Icon Clock 2
minuti

Quando ero più piccolo facevo molta fatica ad addormentarmi. All’inizio la mamma era preoccupata, ma poi parlando con altre famiglie e con il pediatra ha scoperto che nei primi 3 anni di vita molti bambini soffrono di disturbi del sonno.

L’insonnia di noi bambini è molto diversa rispetto a quella degli adulti: noi non vogliamo dormire e ci sforziamo di stare svegli, mentre gli adulti vorrebbero dormire ma non ci riescono! Però i sintomi sono simili: risvegli frequenti e difficoltà ad addormentarsi.

Raramente le cause sono organiche. Più spesso invece, la nostra difficoltà a dormire dipende dalla fitta organizzazione della nostra giornata, dai tanti stimoli a cui siamo sottoposti e dalle abitudini che ci danno i nostri genitori. 

Ecco 10 consigli per far prendere sonno ai bambini più facilmente

  • Diradare un po’ i nostri impegni, mantenendo quelli che piacciono di più a noi. Tra scuola, sport, studio, musica e giochi, ruischiamo di diventare iperattivi e faticare sempre più ad addormentarci.
  • Evitare di caricarci troppo con aspettative e competitività. Lo stress sio inizia a percepire da molto piccoli e influenza il sonno!
  • Aumentare i momenti di svago non organizzati, nei quali possiamo rilassarci come preferiamo, da soli o in compagnia.
  • Evitare di litigare o di mostrarvi eccessivamente preoccupati davanti a noi. Questo ci fa sentire tristi e impotenti, creando molte ansie.
  • Insegnarci fin dl primo anno ad addormentarci nel nostro letto, creando una tranquilla routine serale fatta di libri o canzoni. Tv, computer o videogiochi funzionano invece da stimolanti.
  • Cenare e metterci a letto sempre alla stessa ora, preferibilmente entro le 21.
  • Far sì che la nostra camera da letto favorisca il sonno: fresca, buia, e tranquilla.
  • Niente cene abbondanti.
  • Niente bibite che contengano caffeina la sera.
  • Mantenete tutti gli apparecchi elettronici, inclusa la televisione, il computer e il cellulare fuori dalla cameretta.

In alcuni casi l’insonnia dei bimbi è però data da problemi di salute, come la difficoltà a respirare per l’allergia agli acari o la difficoltà digestiva per via del reflusso. Per alleviare questo tipo di disturbi esistono dei cuscini specifici! Un cuscino antiacaro o antireflusso di qualità può infatti fare una gran differenza. Così come un cuscino ortopedico pensato per bimbi in età scolare o pre-scolare. Il giusto allineamento della colonna vertebrale è infatti fondamentale per un sonno sereno e un risveglio pieno di energie!

Scopri di più su: